trasparenza-1 

amministrazione-1 

albo-1 

suap-1 

Home

Stagione teatrale: spettacolo del 21 dicembre

 

Teatro Comunale "G. Verdi"

Sabato 21 Dicembre 2013 Ore 21

 COMPAGNIA D'OPERETTE

La Belle Epoque

 presenta

 Gran Galà dell' Operetta

 vedovainizioUn meraviglioso viaggio nel mondo dell'operetta attraverso le più belle melodie, esilaranti duetti comici,

le romanze più famose in costume tradizionale ed un ottimo repertorio di classiche canzoni napoletane.

 BIGLIETTO D'INGRESSO TEATRO 5 EURO - Posti Numerati - Apertura Cassa ore 19,00

INFORMAZIONI: ASSESSORATO ALLA CULTURA, Ufficio Cultura 0541.869719/869721, da lunedì a sabato 8,00 – 12,30

www.comunesaludecio.it

 

 con

Dianora Marangoni (soprano)

Barbara Favali (soubrette)

Giorgio Tazzari (M°concertatore)

Enrico Zagni (tenore)

Vittorio Regina (caratterista)

 

Un meraviglioso viaggio nel mondo dell'operetta attraverso le più belle melodie, esilaranti duetti comici, le romanze più famose in costume tradizionale ed un ottimo repertorio di classiche canzoni napoletane.

Non un semplice concerto, piuttosto una vera e propria carrellata di quelli che furono, e sono tuttora, le principali correnti del mondo dell'operetta, riscoprendo tante belle produzioni, da troppo tempo accantonate.

Il tutto condito con una buona dose d'ironia e comicità, come nella migliore tradizione operettistica. Verranno presentati motivi da: Vedova allegra, Paese dei campanelli, Cincillà, Principessa della Czardas, La mia santarellina, Scugnizza, Sì, Danza delle libellule, Madama di Tebe, Bajdera, Conte di Lussemburgo, Paganini, Paese del sorriso ed altre ancora.

La Compagnia "La Belle Epoque" si è formata nel 1982 grazie alla volontà e alla tenacia del Maestro Giorgio Tazzari, che crede nell'Operetta non solo come "revival", ma come una peculiare dimensione di spettacolo da tenere viva. Si avvale di un cast di tutto rispetto con il grande talento e la bellissima voce del soprano (soubrette) Dianora Marangoni, la soubrette Cristina Chiaffoni, la bravura del tenore Enrico Zagni, il brillante Vittorio Regina.

L'attività della Compagnia si è esplicata nei maggiori Teatri italiani ed esteri, e con grande plauso in diverse trasmissioni televisive. Giorgio Tazzari, direttore d'orchestra, figlio d'arte e fondatore della Compagnia "La Belle Epoque", si diploma giovanissimo presso il Conservatorio di Bologna.

Già a quattordici anni suona in una grande orchestra elvetica divenendone dopo otto anni il direttore. Accompagna solisti lirici come Leo Nucci, Anna Moffo, Gabries Bosejan, Maria Chiara, Ettore Rabini e tanti altri.

Dianora Marangoni, dopo aver conseguito il diploma al Conservatorio di Ferrara inizia i primi concerti lirici accompagnata al pianoforte dal Maestro Giorgio Tazzari, il quale notandone la pronta musicalità, la voce nitida e la grande presenza scenica, le propone subito di diventare la primadonna della Compagnia d'Operetta che lui stesso sta formando. Una grande capacità interpretativa nei ruoli di tanti personaggi e una spiccata espressività affascinano il pubblico di moltissimi teatri italiani. La critica ha detto di lei: "L'Operetta è viva, attuale ed amata perché nascono artisti come Dianora Marangoni che la rinnovano continuamente".