trasparenza-1 

amministrazione-1 

albo-1 

suap-1 

Home

La vela illuminata 2014

 

Philomena-11GIOVEDI' 17 LUGLIO

Piazza Beato Amato Ronconi, ore 21.15

PHILOMENA

Regia di Stephen Frears

con Judi Dench, Steve Coogan, Sophie Kennedy Clark, Anna Maxwell Martin

Gran Bretagna/USA/Francia 2013–drammatico– 98 min.

I corti del Festival Cartoon Club: Neuro di Bruno Bozzetto (2004) 2'41"

INGRESSO LIBERO

In caso di maltempo il programma si svolgerà regolarmente e la proiezione cinematografica sarà effettuata nel Cinema Teatro comunale "G. Verdi"

 La serata fa' parte della Rassegna "LA VELA ILLUMINATA, cinema ambulante nelle colline di Rimini"

INFORMAZIONI: ASSESSORATO ALLA CULTURA, Ufficio Cultura 0541.869719/869721, da lunedì a sabato 8,00 – 12,30; UFFICIO UIT 0541.1792659

Irlanda, 1952. Philomena resta incinta da adolescente. La famiglia la ripudia e la chiude in un convento di suore a Roscrea. La ragazza partorirà un bambino che, dopo pochi anni, le verrà sottratto e dato in adozione. 2002. Philomena non ha ancora rinunciato all'idea di ritrovare il figlio per sapere almeno che ne è stato di lui. Troverà aiuto in un giornalista che è stato silurato dall'establishment di Blair e che accetta, seppur inizialmente controvoglia, di aiutarla nella ricerca. Gli ostacoli frapposti dall'istituzione religiosa saranno tanto cortesi quanto depistanti ma i due non si perdono d'animo.

Le sceneggiature cinematografiche sono testi tecnici, difficili da leggere. Ciò nondimeno quella di Philomena, il nuovo film di Stephen Frears passato in concorso a Venezia, andrebbe pubblicata e assegnata come lettura obbligatoria in tutte le scuole di cinema. Frears è ovviamente un bravissimo regista, ma i sostenitori (ce ne sono ancora?) della «politica degli autori» dovrebbero dargli retta quando egli stesso dà gran parte del merito per i suoi film agli scrittori e agli attori. The Queen, ad esempio, non sarebbe mai esistito senza il copione di Peter Morgan e il talento di un'attrice fantastica come Helen Mirren. Philomena è una combinazione fra la scrittura di Steve Coogan, anche attore protagonista, e il genio di Judi Dench, formidabile interprete shakespeariana che di tanto in tanto onora anche il cinema con la sua presenza. (Alberto Crespi – L'Unità)

 Siamo nei primi anni 50 in Irlanda. Una ragazza-madre e il suo piccino vengono separati da suore malvagie, si cercano per tutta la vita in due diversi continenti senza incontrarsi mai. Una storia che è soap proprio perché realmente accaduta, straordinaria negli intrecci del destino e nella forza invincibile dell'amore. A illuminarla il sapiente regista Stephen Frears e la protagonista Judi Dench. (Natalia Aspesi – La Repubblica)